Informazione

Preemie in terapia intensiva neonatale: un tour visivo

Preemie in terapia intensiva neonatale: un tour visivo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Narratore: La nascita è un momento emozionante per la maggior parte delle famiglie, ma per una su otto che partorisce prematuramente, può essere un'esperienza spaventosa.

Pochi sono preparati per i giorni, le settimane e persino i mesi di cure 24 ore su 24 di cui i loro bambini avranno bisogno in terapia intensiva neonatale.

Dott.ssa Jacqueline Evans: NICU sta per unità di terapia intensiva neonatale ed è un'unità specializzata per bambini che hanno alcuni problemi dopo la nascita, ovunque da problemi lievi a problemi gravi.

La dottoressa Jacqueline Evans è una neonatologa, che si prende cura di bambini prematuri come Alex, Ciro, Dori e la sua gemella, Ayden, al Children's Hospital di Philadelphia.

Dottore: I genitori sono spesso molto sopraffatti da tutta questa attrezzatura attorno a questo piccolo bambino.

Narratore: acquisire una conoscenza di base dell'attrezzatura della terapia intensiva neonatale e delle procedure a cui può essere sottoposto il tuo prematuro può alleviare le tue paure.

Tutto nella terapia intensiva neonatale ha uno scopo.

La prima cosa che noterai sono i diversi tipi di letto. L'isolette o l'incubatrice hanno diversi oblò per le mani. In genere è usata per i bambini più piccoli. È completamente chiuso, caldo e quasi insonorizzato.

Dottore: Il vantaggio principale è che è il modo migliore per mantenere la temperatura di un bambino piccolo. I bambini hanno una reale tendenza a perdere molto calore per evaporazione.

Narratore: Altri prematuri, come Ciro, potrebbero iniziare con uno scaldino radioso.

Dottore: è la nostra prima scelta mettere un bambino molto malato su questo tipo di letto. Come puoi vedere, possiamo avere un facile accesso per eseguire le procedure su di lui, inserire un tubo di respirazione, inserire le linee e così via.

Narratore: Man mano che il tuo preemie diventa più forte ed è in grado di mantenere il suo calore, come Dori, verrà spostata in una culla aperta.

Dottore: Soprattutto i bambini prematuri, ma tutti i bambini che sono malati, tendono a essere molto infastiditi dagli stimoli esterni. Quello che vogliono veramente è che sia tranquillo, caldo e buio.

Narratore: Mentre i bambini hanno bisogno di una certa esposizione alla luce per uno sviluppo sano, per la maggior parte, la terapia intensiva neonatale verrà mantenuta fioca. È anche una buona idea muoverti lentamente e parlare a bassa voce intorno al tuo bambino.

Dottore: Ci piace tenere questi bambini molto coccolati. Fallo sentire come se fosse accoccolato e al sicuro.

Quindi ti mostrerò solo alcune delle linee e dei tubi molto comuni che un bambino potrebbe avere. Qui abbiamo il tubo per il ventilatore. Entra nella sua trachea e lo aiuta con la respirazione.

Questa piccola sonda che va sul piede, può andare sulla mano e fornisce una lettura continua della saturazione di ossigeno.

Narratore: I problemi respiratori sono il problema più comune che il dottor Evans vede con i prematuri, perché i polmoni sono uno degli ultimi organi a svilupparsi.

Dottore: Il bambino potrebbe aver bisogno ovunque da un po 'di monitoraggio extra a ossigeno extra.

Narratore: l'ossigeno extra somministrato attraverso un tubo nasale è spesso sufficiente per problemi lievi.

I prematuri molto giovani, come Alex, hanno bisogno di un ventilatore per respirare per loro.

Per gravi problemi respiratori in corso, può essere necessaria un'apertura chirurgica nel collo, chiamata tracheostomia.

Dottore: Da questa parte abbiamo una linea endovenosa, che verrebbe utilizzata per somministrare nutrizione endovenosa.

Narratore: Un altro problema comune tra i prematuri è l'incapacità di allattare o allattare con il biberon, perché non hanno sviluppato la coordinazione per succhiare, respirare e deglutire allo stesso tempo.

Fino a quando non padroneggiano queste abilità, vengono alimentati attraverso tubi collegati attraverso il cordone ombelicale, il naso, la bocca o direttamente nello stomaco.

Narratore: Con molta pazienza e pratica, molti prematuri come Dori e suo fratello Ayden, nato a 27 settimane, imparano a mangiare da una bottiglia.

Oltre ai tubi per l'alimentazione e la respirazione, potresti vedere altre apparecchiature attaccate al tuo bambino.

Dottore: questi fili sono collegati al petto. E danno una lettura della frequenza cardiaca e anche la frequenza respiratoria. C'è un'altra linea endovenosa qui e quella potrebbe essere per i farmaci. Questi cateteri endovenosi passano solo attraverso piccole vene sulla mano, potrebbero essere sul piede, a volte sulla testa.

Narratore: Con tutte queste apparecchiature di monitoraggio ad alta tecnologia, gli avvisi vengono emessi costantemente, rendendo l'esperienza ancora più spaventosa per i genitori.

Dottore: Dobbiamo avvertire i genitori che la maggior parte degli allarmi non è nulla di grave.

Narratore: la cura quotidiana di un prematuro di solito include più esami del sangue, farmaci IV, raggi X o ultrasuoni e terapia della luce per l'ittero.

Per quanto sia difficile credere in quei primi giorni, i trionfi quotidiani del tuo bambino supereranno presto le sue difficoltà.

Ma la domanda da un milione di dollari è: quando tornerà a casa?

Dottore: Se un bambino nasce con un mese o sei settimane di anticipo, molti di quei bambini hanno una permanenza molto breve in terapia intensiva neonatale. Una stima approssimativa è spesso intorno al tempo in cui il bambino avrebbe dovuto nascere. Se tuo figlio nasce con 16 settimane di anticipo, dovresti pensare a una degenza ospedaliera di tre o quattro mesi.

Narratore: Per i gemelli Dori e Ayden, il giorno felice è finalmente arrivato. Dopo 128 giorni in terapia intensiva neonatale, tornano a casa.


Guarda il video: Practicing your skills with Premature Anne Task Trainer (Potrebbe 2022).