Informazione

Prima fase del travaglio: travaglio precoce, lavoro attivo e transizione (ep.10)

Prima fase del travaglio: travaglio precoce, lavoro attivo e transizione (ep.10)


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Linda Murray: La prima fase del lavoro ha 3 parti: lavoro iniziale, lavoro attivo e transizione. Ne discuteremo tra un momento. Durante questa fase, sentirai molte contrazioni e le noterai diventare più lunghe, più forti e più frequenti. Alla fine di questa fase, la cervice, che è stata ben chiusa e sigillata con un tappo di muco durante la gravidanza, si aprirà completamente in modo che il tuo bambino possa attraversarla. Quando ciò accade, sei pronto per spingere.

Ora parliamo di travaglio precoce, lavoro attivo e transizione. All'inizio del travaglio, le contrazioni iniziano ad arrivare a intervalli irregolari. Man mano che le cose progrediscono, le tue contrazioni diventeranno più lunghe, più forti e più ravvicinate, aprendo e assottigliando gradualmente la cervice. Le contrazioni potrebbero essere dolorose o solo leggermente fastidiose come i crampi. Dovresti essere in grado di muoverti e parlare mentre succedono, e potresti riuscire a fare un pisolino o una passeggiata prima che le cose si mettano a posto. Dopo un po ', le tue contrazioni dureranno circa 40-60 secondi ciascuna e verranno ogni 5 minuti circa. È difficile dire quanto durerà il travaglio precoce. Potrebbero essere necessarie dalle 6 alle 12 ore, ma può anche essere più lungo o anche molto più breve. Quando la cervice è dilatata di 4 centimetri, circa le dimensioni di un cracker Ritz, si passa al travaglio attivo.

Mamma 1: Volevo lavorare a casa il più a lungo possibile. È il mio primo figlio, quindi ero preparato che molte persone entrassero troppo presto e fossero rimandate a casa. Non volevo farlo. Le cose diventavano più regolari e più intense, al punto che camminavo lungo il corridoio e quando arrivava una contrazione, dovevo fermarmi e aggrapparmi a qualcosa. Dovevo andare spesso in bagno. Non potevo sedermi sul water da solo.

Mamma 2: Siamo stati 2, 3 ore in ospedale e mi hanno detto che non mi stavo dilatando, quindi devo tornare a casa. E stavo dicendo loro: "Ma sto soffrendo così tanto. Cosa devo fare? Non riuscirò a dormire". Erano già le 10 circa.

Mamma 4: Mi sono svegliato un paio di volte durante la notte. Ho avuto un po 'di crampi, ma sono riuscito a riaddormentarmi. Ma intorno alle 6:30 del mattino, proprio quando è suonata la nostra sveglia, è allora che ha iniziato a diventare davvero intenso e ho capito che ero in travaglio.

Linda Murray: Il lavoro attivo è quando le cose si mettono davvero in moto. Le tue contrazioni inizieranno a diventare più intense e si verificheranno ancora più spesso, e potresti trovare difficile parlarne. Dopo circa un'ora o due, è finalmente il momento di chiamare il medico o l'ostetrica e chiedere se è necessario recarsi in ospedale o in un centro di nascita, anche se alcuni assistenti preferiscono una chiamata prima. Per aiutarti a ricordare quando chiamare, usa la regola 5-1-1. Contrazioni a distanza di 5 minuti, della durata di 1 minuto ciascuna per 1 ora. In media, il travaglio attivo dura da 4 a 8 ore per le mamme per la prima volta, quindi probabilmente sarai a meno della metà quando vedrai il tuo caregiver. Puoi far fronte all'intensità delle contrazioni usando farmaci o tecniche naturali di gestione del dolore. Se vuoi un'epidurale, questa è la fase in cui è probabile che tu la ottenga. Quando la tua cervice è dilatata di 8 centimetri, un po 'più grande della parte superiore di una lattina di soda, entri in transizione.

Mamma 1: Le contrazioni hanno iniziato ad arrivare alla fine circa ogni 2-3 minuti e ho iniziato ad avere la nausea e ho vomitato un paio di volte.

Mamma 5: Quando sono entrato in travaglio, a quanto pare sono passato da 2 centimetri dilatati a 10 in un'ora e mezza. Quindi è stato un po 'intenso durante quelle due ore.

Mamma 6: È passato al livello successivo e non ero preparato per questo. Ed era proprio come, "Oh mio Dio, eccolo", e poi le lacrime mi scesero sul viso. Ero un po 'come un po' spaventato, un po 'eccitato, un po' tipo "Non ho idea di cosa stia succedendo". Penso che a quel punto sia il momento in cui il mio corpo ha preso il sopravvento.

Mamma 4: Ho detto: "Non posso più farlo", e tutti intorno a me hanno detto: "Ma lo stai facendo" e io ho detto: "Ma non voglio farlo".

Linda Murray: La maggior parte delle donne ritiene che la transizione sia la parte più intensa e dolorosa del travaglio. È quando la cervice si dilata per l'ultima volta, aprendosi da 8 centimetri a 10, che è di circa 4 pollici di diametro, all'incirca le dimensioni di un bagel. Quando raggiungi questo punto, il tuo caregiver dirà che sei dilatato di 10 centimetri o completamente dilatato. Le tue contrazioni saranno molto forti e dureranno un minuto o più, e tra di loro è probabile che tu abbia qualche breve minuto di riposo. Se hai un'epidurale, la parte inferiore del corpo dovrebbe essere insensibile, quindi non sentirai nulla di tutto ciò. Se non ne hai uno, potresti sentirti tremante, iniziare a tremare, avere la nausea e persino vomitare. Questo è normale e non è un segno che ci sia qualcosa che non va in te o nel tuo bambino. Durante la transizione, potresti iniziare a dubitare della tua capacità di gestire il dolore, quindi è un momento importante per essere incoraggiato dalle persone che sono lì per supportarti. Il lato positivo è che questa è la fase più breve del travaglio, che dura in media da pochi minuti a poche ore. È utile prendere una contrazione alla volta.


Guarda il video: Lostetrica consiglia: Cosa ti serve veramente comprare prima? GLI ESSENZIALI PER IL NEONATO (Potrebbe 2022).